Ptuj Slovenia

Un luogo in cui rivivere le atmosfere e il fascino delle antiche Terme Romane, dove il perfetto connubio tra storia, natura e cultura del benessere rendono la vacanza davvero unica.

Distanze da alcune città europee
Trieste 225 km
Milano 629 km
Udine 289 km
Bologna 509 km
Ljubljana 129 km
Posizione e clima:
m 232, sul fiume; clima continentale
Abitanti: 23.000
Come si raggiunge
dal confine di Trieste/Fernetti seguire le indicazioni per l’autostrada A1 direzione Ljubljana; giunti nei pressi di Ljubljana seguire la direzione Graz-Maribor. Proseguire in direzione Celje, Pletovarje, Golo Rebro, Tepanje – prendere l’uscita Slovenska Bistrica sever – Ptuj.
Situata nella Slovenia nord-orientale, nella bassa valle della Drava, Ptuj è una vivace città caratterizzata dalla presenza, sotto le vie cittadine, di una delle principali cantine vinicole della Slovenia e dalla vicinanza di un centro termale di eccellenza.
Curiosità:
Ptuj vanta una tradizione vinicola di 700 anni e qui è conservato il vino più antico della Slovenia, lo “zlata trta” annata 1917. Infine Ptuj è sede di un famoso Carnevale, con in kurenti, le tipiche maschere, considerate una delle principali curiosità etnologiche della Slovenia.
Cenni storici: Ptuj conobbe il suo maggiore sviluppo in epoca romana; deve infatti il suo nome all’imperatore Traiano che le diede lo status di città nominandola Colonia Ulpia Traiana Poetovio. Nel 69 d.C. a Ptuj venne eletto l’imperatore Vespasiano ed è in questa circostanza che venne menzionata per la prima volta in un documento scritto. In questo periodo la città divenne un importante centro militare, commerciale e amministrativo e la sua popolazione arrivò a raggiungere le 40.000 unità, numero mai più superato. Anche la cultura dei bagni termali risale all’epoca romana, quando le terme erano frequentate dai patrizi; anche la Ptuj medievale disponeva di bagni ma nel tempo l’abitudine alle terme diminuì fino a quando, circa 100 anni fa, vennero eseguite nuove trivellazioni riportando in auge l’antica tradizione romana delle terme.

Punti di interesse:
una delle principali ricchezze di Ptuj è il suo patrimonio storico-culturale. Degno di nota il centro medievale, conservatosi quasi intatto fino ai nostri giorni con il maestoso castello che domina la città, con le cantine ad arcate e le decine di migliaia di reperti archeologici, tra cui i più importanti sono i mitrei. Infatti Ptuj è considerata uno dei maggiori centri europei del culto mitraico, mentre il vicino monte Ptujska gora è considerato uno perla dello stile gotico sacro della Slovenia. A Ptuj inoltre si trova il primo museo sloveno all’aperto, fondato nel 1830, anno in cui nella torre della città furono incorporati numerosi monumenti risalenti all’epoca romana.

Attività ricreative e svago
: numerose sono le opportunità di praticare attività all’aria aperto, quali passeggiate, escursioni a piedi su sentieri o piste ciclabili, tra le colline Slovenske Gorice e Haloze. Il vicino lago di Ptuj è il luogo ideale per chi ama surf, canoa, sci d’acqua e barca a vela; è inoltre possibile praticare parapendio in tandem, cimentarsi con alianti e aerei sportivi o provare l’emozione di un volo in mongolfiera. Infine segnaliamo le strade del vino e gli agriturismi, dove è possibile gustare le specialità tipiche del posto.
delicious | digg | reddit | facebook | technorati | stumbleupon | savetheurl

Comments are closed.