Isola

Pittoresca cittadina di circa 15.000 abitanti situata sul litorale sloveno, confina a ovest con il comune di Capodistria a ovest e a sud con il comune di Pirano. A soli 27 km da Trieste, è un ottimo punto di partenza per gite ed escursioni, oltre ad offrire numerose possibilità di divertimento, relax, turismo balneare e culturale.
Tutto a Isola d’Istria, antica cittadina del litorale sloveno, racconta del mare, dei pescatori, ma anche del duro lavoro dei contadini che nell’entroterra coltivano stupende vigne e uliveti, mantenendo intatta la più radicata tradizione mediterranea.

Clicca sulle foto per ingrandirle
Telefono 0733 226517
Mobile 339 4943772
Invia una richiesta
Visita il San Simon Resort
Offerte San Simon ResortVisita l'hotel Belvedere
Distanza da alcune città europee
Trieste 27 km
Gorizia 90 km
Venezia 190 km
Milano 440 km
Ljubljana 107 km
Portorose 10 km
Come si raggiunge:
Dal confine di Trieste- Rabujese, ingresso in territorio sloveno, Autostrada A1 direzione Pula (HR), Portorose, Koper, Isola
Altitudine e clima:
Sul livello del mare, clima mediterraneo con influssi continentali. Gli inverni sono miti e le estati calde e asciutte.
Temperatura media estiva: 28 °; temperatura media invernale 5.

Oggi Isola è diventata un importante centro turistico della riviera slovena , tuttavia ha mantenuto viva la sua identità di città di pescatori , evidente nelle frequenti manifestazioni folkloristiche e culturali che specie in estate animano le viuzze del centro storico.

Cenni storici:
In origine la città sorgeva su un'isola dell'Adriatico settentrionale (da qui il nome); venne prima colonizzata dai Romani, che costruirono anche un porto a sud-ovest dell'abitato. In seguito, durante il Medioevo, passò sotto il controllo di Venezia e visse un momento di profonda crisi nel XVI secolo, a motivo della nascita del porto di Trieste e di una epidemia di peste. Durante l'occupazione francese del XIX secolo le mura esterne della città vennero abbattute e le macerie gettate nel canale, unendo così l'isola alla terraferma. Fu una cittadina di lingua e cultura italiana fino all'esodo degli anni 1953-1956 che seguì l'annessione della stessa alla Repubblica jugoslava.

Punti di interesse
Museo Parenzana

è dedicato alla ferrovia a scartamento ridotto Parenzana, che tra il 1902 e il 1935 univa i paesi tra Trieste e Parenzo (Croazia) , attraversando Isola. La ferrovia venne dismessa per ragioni economiche tuttavia rimase un simbolo di collegamento tra genti di nazioni diverse; oggi il percorso della Parenzana è diventato una pista ciclabile e un sentiero per passeggiate, arricchito dalla presenza di fotografie, modellini di treni e una grande mappa per un viaggio attraverso la cultura e le caratteristiche di questi paesi.


Museo del modellismo navale
la tradizione della cantieristica navale in Istria risale al 1441, data in cui risulta esistesse il primo cantiere nel territorio sloveno. Nel museo è possibile ammirare i modelli che testimoniano quanto fosse viva l'attività cantieristica navale nel comprensorio tra Capodistria e Pirano.

Museo in strada
esposizione di fotografie, documenti, antichi oggetti dell'artigianato in locali commerciali, botteghe artigiane e ristoranti tipici alla scoperta degli usi e delle tradizioni dell'Istria mediterranea.


delicious | digg | reddit | facebook | technorati | stumbleupon | savetheurl

Comments are closed.